Ophélie - Pierluigi Cappello

Ophélie di Arthur Rimbaud, nella traduzione in friulano di Pierluigi Cappello (tratta da Rondeau - venti variazioni d'autore, Ed. Forum, 2011)

ascolta la poesia

(Pubblicato il 26/12/2011; plink; altre informazioni su Pierluigi Cappello)

da "L'ornamento della natura" - Stefano Salvi

Certe erosioni servono da fumo forte,
ti addentrano in cima
delle flore di poco rovaio,
e calda di ciò che era tolto brevemente;
hai un'infanzia delle dita,
nello scorcio inciso di colpi – racchiusa e detersa
fino al grano vasto nelle masse del tuono.

In ogni luogo aprono
accostature nella semina,
il modo di toccare un istante delle folate
tenute interne: a chi vede nel paesaggio
si varia l'invadenza delle andrene, il dettato
ospitale della calma d'aria. Poi, ancora,
i recessi svolgono in primi barlumi,
annodano lo spessore
in tutto,
l'alto occidente dei tuoi spazi di neve.


(da "Le insidie / Neumi", LietoColle 2007)

ascolta la poesia

(Pubblicato il 29/07/2007; plink; altre informazioni su Stefano Salvi)

Loro coda - Silvia Molesini

Ha costruito
al principio dei nessi un'opulenza ossuta
promossa per di là
non iniziata; ha costruito
nell'intarsio dei gesti
e in quel preciso movimento che li avrebbe celebrati
per parentesi opposte per punti random
tesi a lato
ha costruito baraonde fumose brocche
post concettuali
ed è ridiventato il solito architetto
in propria planimetria prospetto;
uno disegnerebbe per sempre, intendi, sempre
lo spazio sottile tra due linee
gli parrebbe opportuno non andare
oltre, quando le convergenze dovessero
creare.
Quell'incrocio del principio del nesso,
sua realizzazione
è così, parte a parlare da sola
indifferenziata talea ch' era inizia
una complicazione irresistibile fa
mostra di sé per possedere anima
solenne
il disimpegno; è.

ascolta la poesia

(Pubblicato il 15/07/2007; plink; altre informazioni su Silvia Molesini)

Ode al Lexotan - Matteo Fantuzzi

Forse li avremmo avuti per più tempo
i Dino Campana o gli altri con quei farmaci:
io ad esempio, previdente, per entrar già ora
nella gloria ho iniziato con 10 gocce al giorno
prima di coricarmi; e ho intenzione
di protrarre tutto questo fino a quando
non saranno conclamati i tempi di dosaggio cronico
o non sarò riuscito più a trovare
un medico ben disposto nel prescrivermene.

Vedi, pure il mio testo in questo modo si modifica,
ora è più lento, non fa male. Non mi assale nel protrarsi
della notte. Ora questo testo non mi sbrana.

ascolta la poesia

(Pubblicato il 01/07/2007; plink; altre informazioni su Matteo Fantuzzi)

'attesa' - Giovanni Fierro

non è l'acqua
ma è la sua determinazione
che la fa diventare fiume

anch'io sono nato
ma è altro
che mi fa essere uomo.

(da Acque di acqua, lettura di Pierluigi Pintar)

ascolta la poesia

(Pubblicato il 24/06/2007; plink; altre informazioni su Giovanni Fierro)


Il PoDcast di PoEcast v1.0 - 20070218 - Vincenzo Della Mea, http://www.dellamea.it (basato su MagPieRSS)